Team Safari in Africa/Kenya

Chi ti ospita

Campi ya Kanzi nasce nel 1996 dall’iniziativa di Luca Belpietro e Antonella Bonomi, che da allora ne hanno fatto la loro casa. Saranno proprio loro, insieme ad un team di sessantacinque persone della locale comunità Maasai, ad ospitarti e ad assisterti nelle innumerevoli attività del campo: la tua permanenza a Campi ya Kanzi diventerà la più memorabile vacanza della tua vita.

Il padrone di casa, Luca Belpietro, conservazionista e guida professionista a Campi ya Kanzi, è ora Kenyota ma è nato in Italia; fin da piccolo ha condiviso con la sua famiglia la passione per l’Africa. In occasione di diversi safari sportivi, ha percorso più volte il Continente in compagnia di suo padre. Dopo la laurea in economia con la tesi “Sviluppo sostenibile e conservazione ambientale: la fauna come risorsa rinnovabile in Kenya”, ha iniziato una carriera di successo come direttore di un’azienda di consulenza finanziaria, ma senza mai mettere da parte i suoi sogni d’Africa e il suo sconfinato interesse per la tutela della natura selvaggia in Kenya. Luca parla correntemente inglese, italiano e kiswahili. È un fervente ambientalista e fondatore di Campi ya Kanzi e del Maasai Wilderness Conservation Trust.

La padrona di casa sara’ Antonella Bonomi, moglie di Luca e originaria della sua stessa cittadina italiana. Laureata in legge ma “allergica” alle corti civili, Antonella ha lavorato per qualche tempo nell’azienda agricola di famiglia in Franciacorta, la Castello Bonomi, prima di visitare l’Africa e scoprire di condividere la stessa passione di Luca per il Kenya e il popolo Maasai. Nel 1999 Luca e Antonella hanno coronato il loro sogno d’amore e si sono sposati proprio nelle Chyulu Hills, dove ancora oggi vivono con la figlia Lucrezia, nata a Nairobi nel luglio 2002, e con i figli Jacopo (nato in aprile 2007) e Lorenzo (nato a maggio 2009). Antonella parla correntemente italiano, inglese e kiswahili e conosce anche un po’ di francese e tedesco.

Samson Parashina è uno straordinario Maasai che ha condiviso fin dall’inizio il progetto di Luca e Antonella, aiutandoli nella costruzione di Campi ya Kanzi. Dopo un primo impiego come cameriere, Samson ha studiato duramente per diventare guida professionista. Attualmente è capo guida del campo e Presidente della Maasai Wilderness Conservation Trust.

Stefano Ricci fa parte del team di Campi ya Kanzi dal 2004. Spinto in Africa dalla sua passione per la natura selvaggia, la vita all’aria aperta, la fotografia e l’alpinismo, ha deciso di abbandonare la sua carriera da costruttore per diventare una guida professionista. Legato a Luca da profonda amicizia, sin dai tempi della scuola, Stefano è anche l’artefice del suo incontro con Antonella, che conosceva da quando era ragazzina. Stefano parla italiano, inglese e kiswahili e conosce anche un po’ di francese, tedesco e spagnolo.

Matasha, Pashiet, Parashi e Sunte sono appassionate guide professioniste del campo e presenze fondamentali per la creazione di Campi ya Kanzi. Grazie a loro, il tuo safari sarà un’esperienza indimenticabile, che ti permetterà di scoprire i segreti della natura e gli animali, la vera cultura e lo stile di vita Maasai.

A Campi ya Kanzi potrai godere di un safari fatto su misura per te, progettato secondo i tuoi gusti, le tue abilità, i tuoi bisogni e desideri. Ti sentirai come ospite a casa di un amico e non nel solito hotel per turisti! Ti sentrai parte di un’incredibile avventura e di un’esperienza che cambierà la tua vita per sempre.

Riscontro








captcha